CBD Blog

How to take CBD

Guida per principianti all’assuzione di olio di CBD

Che abbiate appena iniziato ad assumere olio di CBD o siate consumatori esperti, questo settore si sta sviluppando ad un ritmo talmente frenetico che è difficile restare sempre aggiornati sulle ultime novità. Se siete pronti a sperimentare il CBD ma non sapete quale prodotto potrebbe essere adatto alle vostre esigenze, non preoccupatevi.

Di seguito troverete una lista completa dei vari metodi di somministrazione del CBD e i pro e contro di ciascuno. Tuttavia, è importante ricordare che non esiste un “modo perfetto” per assumere CBD.

TROVARE IL MODO GIUSTO PER ASSUMERE IL CBD

Il prodotto migliore dipende dagli effetti che si desidera ottenere dal CBD. Se avete bisogno del sollievo rapido degli spray nasali al CBD, ma volete anche gli effetti persistenti offerti dagli edibili, potete combinare i due metodi di somministrazione.

La regola fondamentale da seguire quando si utilizzano congiuntamente vari prodotti è tenere traccia della quantità totale di CBD assunta giornalmente. I produttori di CBD generalmente indicano sull’etichetta i milligrammi di CBD contenuti in ogni goccia, capsula o porzione di edibile. Ciò vi aiuterà a valutare l’efficacia di ciascun prodotto e a strutturare la vostra somministrazione di CBD.

Anche per determinare una dose efficace occorre seguire una regola analoga. Ma, alla fine, tutto dipenderà dalle singole esigenze. Se non si ha esperienza con il CBD, è consigliabile assumere una dose minima per alcuni giorni. Dopo aver acquisito familiarità con gli effetti del CBD, sarà possibile aumentare la dose e la frequenza di somministrazione in base alle necessità. Non siate impazienti: spesso sono sufficienti poche gocce di olio di CBD per ottenere i risultati sperati.

COME ASSUMERE L’OLIO DI CBD

Per fortuna, ogni giorno vengono ideati nuovi prodotti ed esistono tantissimi metodi per godere delle proprietà benefiche del CBD. Man mano che la vostra conoscenza del CBD aumenta, potrete iniziare a sperimentare l’ampia gamma di soluzioni descritte qui sotto.

VIA ORALE

Il CBD può essere assunto per via orale sotto forma di oli, edibili, tinture, capsule ed integratori. Tali prodotti sono i più popolari ed utilizzati, poiché risultano più facili da inserire nel proprio stile di vita quotidiano.

• Vantaggi

Il CBD assunto per via orale è l’ideale per chi desidera effetti prolungati. Dal momento che il cannabinoide dovrà essere scomposto e distribuito in tutto l’organismo, resterà nel flusso sanguigno per diverse ore.

In questa categoria, esistono opzioni estremamente pratiche e convenienti. Gli oli di CBD e le tinture possono essere aggiunti ad alimenti e bevande, mentre gli edibili al CBD rappresentano uno snack molto efficace. Se non gradite il sapore del CBD, scegliete le capsule. Sono discrete, inodori ed insapori.

• Svantaggi

Anche se prolungati, gli effetti si manifestano con un certo ritardo. Se avete bisogno di un sollievo rapido, la somministrazione per via orale è sconsigliata. Inoltre, i prodotti assunti per via orale potrebbero interagire con eventuali farmaci soggetti a prescrizione. Il CBD somministrato per via orale può interferire con l’assorbimento di altri medicinali. Se non siete sicuri delle possibili ripercussioni associate all’assunzione orale di prodotti contenenti CBD, consultate il medico.

VIA SUBLINGUALE

Modificando il metodo di somministrazione di tinture e oli di CBD, è possibile alterarne gli effetti. In caso di assunzione per via sublinguale, occorre versare il prodotto sotto la lingua e attendere fino a sessanta secondi prima di deglutire.

• Vantaggi

Trattenendo il CBD liquido in bocca, i capillari presenti sotto la lingua e nelle guance assorbiranno gran parte della soluzione contenente CBD. Anziché attraversare l’intero apparato digerente, il prodotto raggiungerà direttamente il flusso sanguigno. In questo caso gli effetti del CBD si manifesteranno più rapidamente rispetto alla somministrazione per via orale.

• Svantaggi

La praticità è un fattore da tenere in considerazione quando si assume CBD per via sublinguale. Non è una soluzione semplice quanto il versare alcune gocce di olio di CBD nel caffè o l’ingerire una capsula dopo pranzo. Inoltre, per alcuni il sapore del CBD è sgradevole. Non che sia tremendo, ma ad alcune persone semplicemente non piace. In caso di assunzione per via sublinguale, occorre considerare anche le tempistiche. Gli effetti si manifesteranno rapidamente, ma dureranno meno.

VIA INALATORIA

I liquidi da vaporizzare contenenti CBD non sono popolari quanto gli oli, ma rappresentano comunque un valido metodo di somministrazione. In questa categoria troverete inalatori, spray nasali e varietà di cannabis ricche di CBD.

• Vantaggi

Con l’inalazione, il cannabinoide non dovrà affrontare enzimi digestivi, poiché raggiungerà il flusso sanguigno attraverso i polmoni. Gli effetti dovrebbero essere immediati e marcati. Spesso sono sufficienti poche boccate per percepire l’influsso del CBD, quindi l’inalazione rappresenta un metodo di somministrazione efficace e conveniente.

• Svantaggi

Anche in questo caso gli effetti sono rapidi, ma di breve durata. Con l’inalazione, il livelli di CBD raggiungono il picco massimo per pochi minuti, piuttosto che per ore. Occorre poi considerare la sicurezza e la convenienza dei liquidi da vaporizzare. Dovrete acquistare un vaporizzatore di adeguata qualità, e controllare attentamente gli ingredienti del liquido. Alcuni produttori irresponsabili aggiungono sostanze (potenzialmente indesiderate) nei loro prodotti. Ovviamente, potete anche fumare varietà di cannabis ricche di CBD, ma in tal caso dovrete considerare i rischi associati alla combustione.

APPLICAZIONE TOPICA

Le creme al CBD rappresentano uno dei segmenti in più rapida espansione nell’intero settore. Fortunatamente, il CBD è una molecola versatile e può essere abbinata ad una vasta gamma di ingredienti sintetici e naturali. I prodotti al CBD per uso topico includono cosmetici e creme medicinali.

• Vantaggi

Le creme al CBD per uso topico sono uniche, poiché con esse il cannabinoide non penetra nel flusso sanguigno come avviene nel caso degli oli o delle tinture al CBD. Questi unguenti stimolano il nostro sistema endocannabinoide (SEC) interagendo con i recettori nell’epidermide. Studi preliminari indicano che il CBD applicato localmente potrebbe trattare con efficacia disturbi come psoriasi, acne ed eczema.

Oltre alle creme al CBD per uso esterno, esistono anche tantissimi prodotti cosmetici in commercio. Agendo in simbiosi con ingredienti naturali come burro di karité, vitamina E ed aloe vera, i prodotti cosmetici al CBD possono attenuare i segni dell’invecchiamento, e sono adatti ad ogni tipo di pelle.

• Svantaggi

Applicando creme al CBD per uso topico, non assimilerete pienamente tutte le potenzialità del CBD. A meno che non stiate trattando un particolare disturbo, le creme medicinali al CBD hanno un utilizzo limitato rispetto ai prodotti di altre categorie.

COS’ALTRO OCCORRE CONSIDERARE PRIMA DI ASSUMERE OLIO DI CBD?

Due altri elementi da prendere in considerazione prima di assumere il CBD sono la biodisponibilità e il parere del medico.

La biodisponibilità indica la percentuale di CBD che entra in circolo nel flusso sanguigno. In pratica, maggiore è la biodisponibilità di un metodo di somministrazione, più intensi saranno gli effetti e minore sarà la dose necessaria. La vaporizzazione offre la più elevata biodisponibilità, pari a circa il 50–80%. Seguono gli oli e le tinture di CBD, con il 40–50%, e gli alimenti contenenti CBD, con una biodisponibilità media del 4–20%. Per trarre il massimo vantaggio dal consumo di CBD, tenete presente questi valori.

Per finire, se avete dei dubbi riguardo l’assunzione di olio di CBD o non siete sicuri del tipo di prodotto più adatto alle vostre esigenze, consultate il medico. Egli sarà in grado di fornire informazioni riguardo i possibili effetti collaterali o le interazioni con altri farmaci e potrà indicarvi il prodotto più idoneo alle vostre necessità.

Scroll to top